© 2018 by Hotel Tirreno · Partita IVA 00846580538 

  • White Facebook Icon
  • White TripAdvisor Icon
Follow us
HOTEL TIRRENO
via Ansedonia, 69 · Castiglione della Pescaia
58043 Grosseto · Tuscany · Italy
info@hoteltirrenocastiglione.it
 CASA XIMENES 
Distanza dall'Hotel Tirreno: Km 1,8
Google Maps
 
Tra Castiglione della Pescaia e Grosseto si trova la Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona, un'area umida di eccezionale valore naturalistico, storico e paesaggistico.
La Diaccia Botrona rappresenta l’ultimo lembo del Padule di Castiglione della Pescaia e si estende su una superficie di 1.273 ettari. Classificata ai sensi della Convenzione di Ramsar zona umida di importanza internazionale, la Diaccia Botrona è una delle più importanti aree della Toscana per lo svernamento, la sosta e la nidificazione di numerose specie di uccelli.
 

All’interno della Riserva sono state censite oltre 200 specie di uccelli che si alternano durante l’arco dell’anno. L'area protetta di oltre 700 ettari di palude, è ciò che rimane dell'antico Lago Prile, vastissimo bacino lacustre che nei secoli scorsi occupava quasi interamente questa estesa zona pianeggiante. A farle da cornice ci sono circa 400 ettari di pineta che caratterizzano la costa da Castiglione della Pescaia fino a Marina di Grosseto.

La Riserva Naturale Diaccia Botrona si presenta come uno spettacolo unico, luogo di eccellenza all’insegna della biodiversità e del turismo sostenibile.

Tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno si assiste alla graduale partenza degli uccelli migratori ed all’arrivo di quelli che sverneranno nella palude.

È questo il periodo migliore per assistere al passaggio di specie rare che sostano solo per pochi giorni prima di ripartire per le aree di svernamento più a sud. I Fenicotteri Rosa, presenti tutto l’anno, in autunno arrivando a superare anche il migliaio di individui che con i loro eleganti voli colorano il cielo autunnale. Dal punto di vista paesaggistico il periodo settembre/ottobre è senz'altro uno dei più interessanti poiché con le prime piogge la vegetazione palustre assume colori straordinari. 

All’estremo nord del Padule della Diaccia Botrona, si può ammirare l’Isola Clodia, un tempo completamente circondata dalle acque del Lago Prile. All’epoca romana era una splendida villa, un ambito posto di villeggiatura dall’aria salubre e piacevole, a dispetto della palude che sarebbe diventata nel corso del tempo.

Inglobata nel tempo dall’Abbazia Benedettina, restano ben visibili i resti della chiesa romanica con abside semicircolare su navata unica e della cisterna.

Per godere a pieno della magia di questo luogo lontano dal tempo e foriero di intensa suggestione, si consiglia di effettuare la visita al mattino, quando i colori rendono l’ambiente particolarmente affascinante.

La Riserva Naturale Diaccia Botrona rappresenta una meta irrinunciabile per ogni amante della Maremma Toscana e delle tematiche storiche, antropologiche e paesaggistiche di questo stupendo territorio. Meta ideale per gli amanti della fotografia naturalistica ed attività di birdwatching.

· Visite guidate in barchino

· Visite guidate in notturna nelle date di luna piena

· Visita guidata del Museo Casa Rossa Ximenes

· Su richiesta passeggiate al crepuscolo all’Isola Clodia

 

Per informazioni e prenotazioni:

+39 389 0031369

info@maremma-online.it